Concept

A fine di un processo di sviluppo durato quattro anni Ronan e Erwan Bouroullec hanno messo a punto insieme a Vitra una sedia universale, per interni ed esterni, le cui forme sembrano derivate direttamente dalla natura. Vegetal si compone di strutture ad asta, che si intrecciano su tre livelli, per creare un scocca tondeggiante e leggermente irregolare. Dalle gambe si propagano delle diramazioni, che danno stabilità alla sedia.

Il progetto si basa su un modello storico del giardino del 20° secolo, nel quale le giovani piante, attraverso una cura costante e una potatura attenta, crescevano formando delle strutture simili a mobili. Ma come si costruisce una sedia, che si avvicini quanto più possibile all’idea della sedia in continua crescita? Questo il quesito di partenza posto dai designer. Per inventare nuove strutture e forme costruttive Ronan e Erwan Bouroullec sono andati alla radice di nessi di carattere storico e culturale. Pertanto Vegetal può essere inquadrata non soltanto nel contesto del design e dell’arredamento dei giardini, ma alla luce dell’attuale tendenza ad utilizzare mobili per esterni a seconda delle esigenze in contesti indoor, outdoor o in terrazza.

Per realizzare questo concetto, che è sempre stato estremamente chiaro agli occhi dei designer, la collaborazione instaurata con Vitra si è rivelata fondamentale. Forme complesse come queste possono essere realizzate solo se designer e produttori possono dedicarsi congiuntamente alla ricerca di una soluzione fuori dall’ordinario, senza essere sottoposti ad alcuna pressione in termini di tempo. Da tutto questo è nata una seduta comoda, stabile e durevole in poliammide rinforzato con fibra di vetro, realizzata con il procedimento della stampa ad iniezione.

813 × 606 × 552 mm

Articoli collegati

Plastic - the mouldable material of modern chairs

Susanne Fritz

17.02.2012

In the visual arts the term 'plastic' is used for any form of creation involving a medium that can be sculpted or moulded, but it is also the term for a type of material that revolutionised the twentieth century. Using a number of plastic chairs as

Mostra Tutto

Je ne regrette rien (most of the time, that is): Ronan ...

Simon Keane-Cowell

04.02.2011

'Regrets, I've had a few,' sang Sinatra in his classic ballad 'My Way', while Piaf famously insisted that she regretted absolutely nothing. Somewhere between these two lies Ronan Bouroullec, one half of the distinguished French go-to design duo, the

Mostra Tutto