Informazioni Essenziali

Prodotto:
Terreria
Linea:
Terreria
Produttore:
Moroso
Designer:
Archea Associati
Architonic ID:
1228715
Paese:
Italia
Anno Produzione:
2013
Gruppi:
Mobili contenitori-Sistemi scaffale
Complementi-Divisori

Descrizione del prodotto

Elementi in terracotta, disponibili con diverse tipologie di argillecolorate in pasta, anche in grès porcellanato smaltato, realizzati in quattrodiverse configurazioni geometriche per una profondità di 30 cm., una lunghezza variabile dai 25 ai 35 cm. per un’altezza di 40 cm. Il montaggioavviene per semplice sovrapposizione dei singoli elementi. L’altezza massima per ottenere una ” libreria ” autoportante senza ancoraggi a muro è di 200 cm. mentre la larghezza è libera a seconda delle necessità. Il peso diogni singolo elemento è variabile dai 5 ai 7 kg; il peso di ciascuna fila della libreria è quindi di circa 64 kg a metro lineare. Per ogni mq. si impiegano dai 5 ai 7 elementi. Gli elementi possono essere montati in infinite composizioni. Caratteristiche Il montaggio avviene per semplice sovrapposizione dei singoli elementi con interposti distanziali biadesivi o con apposita colla siliconica. Le composizioni sono libere ma attente alla stabilità dei pezzi; perrendere stabile la libreria è importante che gli elementi siano montati a cerniera attraverso lo sfalsamento delle file sovrapposte. Ciascun elemento deve quindi poggiare sui due elementi sottostanti, nel caso si voglia lasciareuno spazio libero questo non deve essere maggiore della larghezza del pezzo, quindi non superiore a 17 cm. Gli elementi possono essere capovolti liberamente tenendo anche conto del fatto che l’inclinazione delle pareti è uguale per ciascun pezzo, in maniera da facilitarne l’affiancamento. Gli elementi devono essere obbligatoriamente fissati tra loro e, per maggior sicurezza, al pavimento e ad una parete verticale nel caso vi siano affiancati.

Linea del Prodotto

Concept

La libreria è il raccoglitore della memoria: solitamente di legno, di metallo, di vetro, mai di terra. Terreria rende uno spazio contemporaneamente nuovo e antico, urbano e campestre, una via di mezzo tra il mobile componibile e la finestra di un fienile da dove intravedere la campagna. I singoli elementi, da montare in infinite configurazioni, usufruiscono delle opportunità associate alla scelta della ceramica: la materia, i cromatismi, la tattilità variano dalla ruvidità della terracotta alla lucentezza degli smalti, disponibili in molte tonalità. Un sistema aperto che, attraverso la flessibilità combinatoria dei moduli permette di ottenere un disegno e un’immagine sempre diversa.