Informazioni Essenziali

Prodotto:
Elephountain
Linea:
Elephountain
Produttore:
Lea Ceramiche >
Designer:
Aldo Cibic >, Cibicworkshop >
Architonic ID:
1231990
Paese:
Italia
Anno Produzione:
2013
Gruppi di produttori :
Accessori da giardino-Fontane >
Lavabi-Mobili lavabo >
Gruppi:
Accessori da giardino-Fontane >
Lavabi-Mobili lavabo >

Concept

ELEPHOUNTAIN
Un progetto di Cibicworkshop per Lea Ceramiche in collaborazione con Luceplan Bologna Water Design, 23-28 settembre 2013 Questa installazione pensata per l’evento “Bologna Water Design” vuole essere una rappresentazione creativa che mette insieme materiali, natura e simboli intorno al tema dell’acqua. Il contesto è una bellissima stanza a volte che si affaccia sul chiostro cinquecentesto dell’Ospedale dei Bastardini a Bologna. Elephountain è una grande fontana/scultura composta da una vasca (circa 4.60x2x2m) all’interno della quale è posta una parete verticale sulle cui 2 facce sono fissate 10 teste di elefante di ceramica smaltata (5 per lato). Dalle proboscidi degli elefanti esce l’acqua che confluisce nella vasca, riprendendo la tradizione che fin dall’antichità vede la fonte espressa attraverso le forme degli animali selvaggi che meglio rappresentavano lo spirito dell’acqua. Nella parte superiore alla parete c’è una striscia d’erba alta che è come una sorta di spazzola naturale. La fontana è interamente rivestita in lastre di Slimtech di Lea Ceramiche, nel colore Shade milk; una colorazione che produce un effetto delicato insieme all’acqua. Sulle lastre Slimtech è impresso, tramite l’innovativa tecnica di stampa digitale, un decoro composto da piccoli frammenti ton sur ton che donano “effetto tridimensionale” e che fa vibrare la superfice. Tutto il pavimento della sala è ricoperto di un sottile spessore di sabbia che rappresenta l’origine del materiale ceramico. Gli apparecchi di Luceplan illuminano la fontana e i pannelli con pochi tocchi di luce calda che evidenziano le qualità dei materiali in un’ atmosfera quasi teatrale. Nel suo complesso quest’opera può essere una dimostrazione di come questi nuovi materiali possano rappresentare nuove possibilità per applicazioni più diverse, in questo caso per una realizzazione gioiosa e poetica.