Matteo Thun & Partners

Milano | Da 1984 | Impiegati 32

Vigilius Mountain Resort

Lana - Merano | Italia | Completed 2001-2003

Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
San Vigilio, a 1500 metri di altezza: Vigilius Mountain Resort è un hotel 5 stelle (35 camere, 6 suite, 2 ristoranti, biblioteca, lounge, conference room, spa su 3 livelli con piscina) che instaura un rapporto speciale con la natura in cui è immerso. Raggiungibile solo in funicolare o a piedi, è un corpo lungo che segue morbido il profilo della montagna e reinterpreta le tradizionali costruzioni locali. Fatto di pietra, legno, argilla, vetro e di un frammento di bosco incorporato nell’architettura, è un’elegante, morbida macchina di 14000 mq, un oggetto di lusso in simbiosi con il paesaggio, un record del benessere e della sostenibilità. Un’architettura che, nel 2005, vince il premio Panda d’oro del WWF.


San Vigilio, vicino a Merano, si affaccia sulla Valle dell’Adige a 1500 metri di altezza. Già nel 1913 era raggiungibile con una delle prime funivie sospese al mondo.
Oggi, il Vigilius Mountain Resort, ampliamento dell’esistente albergo Vigiljoch, è raggiungibile come allora solo in funicolare o a piedi, ed è solo il primo dettaglio dello speciale rapporto che instaura con la natura in cui è immerso.
È un corpo lungo, che si sviluppa da nord a sud con due piani fuori terra e uno interrato, e segue morbido il profilo della montagna. Intorno, un sistema di sentieri rinforza il dialogo tra l’edificio e la topografia locale. Reinterpretazione delle tradizionali costruzioni locali in legno, è fatto di pietra, legno, argilla e vetro. Solo gli interrati sono in cemento armato.
Dal foyer d’ingresso, che disimpegna lounge, biblioteca e due ristoranti (di cui uno riusa il legno di un vecchio chalet montano), si sviluppa su due piani la progressione delle camere (41 di cui 6 suite) alternate dinamicamente agli spazi pubblici. Fino all’estremità sud, con una spa su tre livelli e piscina, ma prima passando per un giardino interno con larici che è un vero frammento di bosco incorporato nell’architettura.
In ogni camera, ognuna affacciata a est o a ovest, pareti di argilla battuta dividono la zona notte dal bagno. Ma non solo: accumulano e restituiscono calore in inverno e freschezza d’estate. Mentre il tetto verde transitabile evita il surriscaldamento, grandi vetrate sfruttano l’energia solare, lamelle regolabili in facciata modulano l’ombreggiamento. E poi: l’esecuzione ermetica dei dettagli, la ventilazione controllata con recupero di calore, l’uso di pannelli radianti all’interno. E ancora: il riscaldamento a biomassa, beneficio per l’agricoltura vicina e per la manutenzione boschiva, che fa dei legni di bassa qualità una fonte energetica in forma di minuzzoli.
Tutto ciò è Vigilius Mountain Resort: un’elegante, morbida macchina di 14000 metri quadri, un oggetto di lusso in simbiosi con il paesaggio, un record del benessere per l’uomo e della sostenibilità per l’ambiente. Un’architettura in classe A, che nel 2005 vince il premio Panda d’oro del WWF.

Team Design:

Architectural project manager: Bruno Franchi
Interior design project manager : Michael Catoir

Architects: Christine Arnhard, Gioia Gaio, Renato Precoma, Christina Von Berg
Interior designer: Ulrich Pfannschmidt

Client:

Private Owner

Socio:

Light designer: Simone Fumagalli
Stylist: Gunhild Breloh
Graphic designer: Dorothee Maier
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort
Fotografo: courtesy©VIGILIUS RESIDENCE
Matteo Thun & Partners-Vigilius Mountain Resort